! Senza una colonna

Perché abbiamo bisogno del silenzio

Si scopre che il livello di rumore eccessivo non influisce solo sullo stato della salute e delle capacità mentali, ma riduce anche l’aspettativa di vita. Come aiutarti nel mondo dei suoni: onnipresente, rumoroso, ossessivo, fastidioso? Regalati l’opportunità di essere in silenzio – almeno a volte.

Come inizi la mattina? Molto probabilmente, svegliati chiamando la sveglia. Vai in bagno, mettiti rapidamente in ordine, mangia in fretta e affretta a lavorare. Salti in macchina o sali sul trasporto pubblico, ascolti la radio lungo la strada, immergiti nel rumore della città. In ufficio sei circondato da colleghi e clienti, vengono ascoltate le telefonate, le auto, il ronzio e la segnalazione e quindi otto ore di seguito, vengono sollevate. Lo sfondo del suono continuo migliora lo stress, peggiora la condizione generale del corpo e riduce l’aspettativa di vita.

Il rumore della parola inglese (rumore) proviene dalla nausea o noxia latina, che si traduce come “malattia marina”, “nausea”, “lesione”, “lesione”, “lesione”. Vale la pena sorprendere che provochi così tanto danno alla salute?

Gli scienziati avvertono

Alcuni anni fa, gli scienziati hanno studiato 340 milioni di abitanti dell’Europa occidentale. Si è scoperto che a causa dell ‘”inquinamento acustico”, le persone perdono un totale di circa un milione di anni di vita all’anno. Cioè, ogni terzo paga per il rumore per un anno di vita.

Nel 2011, gli esperti hanno studiato l’influenza dell’aeroporto di Monaco sulla

salute e sulle capacità cognitive dei bambini. Professore della Cornell University Gary in. Evans ha scoperto che i bambini che sono stati sottoposti a un’influenza costante del rumore hanno sviluppato una speciale reazione stressante – ignorando il rumore. Inoltre, il corpo è stato così protetto non solo da un ruggito spaventoso: i bambini non percepivano i normali segnali vocali. Forse l’attuale carenza generale dell’attenzione è spiegata dal fatto che c’è troppo rumore e suoni ossessivi intorno a noi.

“I risultati ottenuti sono la prova più significativa, se non esaustiva che il rumore, anche relativamente sicuro per l’udito, provoca stress e colpisce negativamente le persone”, ha osservato Evans. Coloro che vivono fuori città, tornando alla metropoli, di solito sperimentano un disagio acuto. L’atmosfera della città stessa è insopportabile per loro – non solo aria contaminata, ma anche energia, fretta eterna e schiacciamento. E questo è abbastanza comprensibile: per una persona innaturalmente e malsana costantemente vive e lavora in un ambiente così rumoroso.

Il rumore provoca ipertensione, malattie cardiovascolari, perdita dell’udito e disturbi del sonno. Per coloro che sono costretti a trovarsi in un ambiente teso, il livello di ormoni dello stress è costantemente aumentato. Fortunatamente, questi fattori possono essere opposti.

Il potere curativo del silenzio

Ricorda i momenti in cui sei stato lasciato solo – nel villaggio, cottage in montagna o un altro angolo isolato. Notato che tipo di silenzio in giro? È abbastanza per rimanere in completa pace di 3-4 ore per sentirsi molto meglio. E il punto non è che l’aria sia più pulita e non si può pensare al lavoro: quindi il silenzio funziona. Prova ad accendere musica ad alto volume o organizza una festa nel cottage. Capirai rapidamente che non puoi rilassarti, gli stimoli esterni distraggono. Le sensazioni sono opposte e, se le si confrontano, diventa chiaro quale vacanza è utile.

I ricercatori hanno studiato l’effetto del rumore, della musica e del silenzio. Si è scoperto che durante una pausa tra melodie rilassanti, il cervello si rilassò molto meglio che per i suoni della musica. Più dura il silenzio, più benefici ottengono gli ascoltatori.

Come aiutare te stesso

Ci sono buone notizie: l’attività cerebrale, indebolita da un rumore eccessivo, viene gradualmente normalizzata. Secondo la teoria del ripristino dell’attenzione, le risorse cognitive esauste iniziano a essere rifornite non appena cadiamo nello spazio che agisce favorevolmente sui sensi. In silenzio, il cervello disattiva i meccanismi di blocco e le sue funzioni temporaneamente perse vengono ripristinate.

Quindi, se vuoi aiutare te stesso, allocare in particolare tempo per il silenzio: almeno mezz’ora al giorno senza musica, film, conversazioni e telefonate.

È importante essere in silenzio non solo per il ripristino delle funzioni cognitive: questa è un’opportunità per disconnettersi dal mondo irrequieto e ascoltarti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *